Serata social con La Mente di Tetsuya – Cartoons Tribute Band

Serata social con La Mente di Tetsuya – Cartoons Tribute Band

Torre di Everardo (excastello di Musestre)
sabato 17 giugno, ore 19 – ingresso libero

in caso di maltempo la manifestazione verrà annullata

Chi non ha ancora visto cantare sul palco Capitan Harlock, Haran Banjo, Lupin III, Jigen, Sampei, Gundam e Ciborg?
La Mente di Tetsuya, una delle cartoons tribute band italiane più acclamate, conta ormai migliaia e migliaia di fan che la seguono con continuo divertimento e che non riescono a non cantare insieme ai musicisti – travestiti da eroi dei cartoni – le canzoni più spensierate della loro infanzia o adolescenza.
Anche alla Torre Everardo di Musestre, sabato 17 giugno alle 19.00, si riderà e si canterà a squarciagola con la band che ripropone le vecchie sigle dei cartoni animati giapponesi degli anni ’70 e ’80.
E ci saranno i trentenni affezionati come i giovanissimi cultori.
La Mente di Tetsuya ha all’attivo diversi cd alcuni dei quali registrati con guest star che si sono prestate al gioco, da Douglas Meakin (Superobots/ Rocking Horse) a Faso di Elio e le Storie Tese, da Federico Taddia (Radio Due Rai) alla presentatrice Maria Giovanna Elmi. Il gruppo ha accompagnato spettacoli dei Cavalieri del Re, di Vince Tempera, degli Oliver Onions.
Nel 2013 è uscito il doppio cd registrato dl vivo al Marghera Estate Village 2011 per immortalare l’imperdibile appuntamento annuale Live di “casa”, con oltre 4000 presenze.
E li si è visti o ascoltati in innumerevoli trasmissioni televisive e radiofoniche che hanno contribuito, fosse necessario, alla loro popolarità, in costante aumento da più di 15 anni.

LA BAND
• Riccardo Longo: Voce
• Luisa Pasinetti: Voce
• Daniele Novello: Chitarra e Voce
• Stefano Gajon: Tastiere e Voce
• Riccardo Bortolotto: Basso
• Alberto Bello: Batteria
• Costantino Giuliano: Tromba, Chitarra Acustica e Voce
• Makara: Show Man

Press Office
Aldina Vincenzi
mail: ufficiostampa@festivaldeiluoghi.it
tel: 345 5099747

“Decalogo digitale” confronto tra Stefano Quintarelli e Nicola Canal

“Decalogo digitale” confronto tra Stefano Quintarelli e Nicola Canal

Lunedì 19 giugno, ore 20,30, Castello di Roncade – ingresso libero

Mettere a confronto Stefano Quintarelli e Nicola Canal è una sfida che comporterà rischi notevoli, ma il peso della responsabilità, lunedì 19 in Castello, ricadrà sul malcapitato moderatore, Mattia Perencin, assessore alla cultura di Farra di Soligo.
Del resto, Perencin è ormai uso a seguire le imprese di Canal, divenuto protagonista di video virali nei quali è fiero di esibire l’accento natio (è venuto alla luce a Valdobbiadene) mentre dissacra a furia di domande apparentemente fuori luogo qualche istituzione, qualche centralinista o malcapitato famoso o qualche artista del momento (celebre il suo rifacimento della passerella di Christo), complici due nipoti con un futuro cinematografico piuttosto promettente.
Quintarelli bilancerà la serata con la sua loquela precisa e sagace. Deputato dal 2013, uomo di scienza, informatico, uno dei 30 migliori imprenditori italiani in ambito digitale e tra i pionieri dell’introduzione commerciale di Internet in Italia, è stato nominato nel 2014 presidente del Comitato di Indirizzo dell’Agenzia per l’Italia digitale dal Consiglio dei Ministri.
Introdurrà il pubblico al suo libro “Costruire il domani” (edito dal Sole24Ore e giunto alla seconda edizione), con cui punta a “fornire una scatola degli attrezzi di base per capire come e perché il mondo stia cambiando così tanto negli ultimi anni” e che persegue “l’obiettivo di aiutare il lettore a comprendere un presente che la rivoluzione digitale ha reso complesso e a tratti opaco per il grande pubblico”. Quintarelli non propone di dare visioni di futuro fatte e finite, scenari a scatola chiusa.
Dal canto suo, il celebre youtuber Canal (che vuole ancora fare l’attore e per questo si è diplomato all’Accademia Pepe di Udine ma che intanto è a Milano, responsabile all’ufficio didattica di Eataly Smeraldo), forte dei suoi 30 anni e delle oltre 160 mila persone che lo seguono su Facebook, avrà da farsi ascoltare, intercalando puntualmente le sue esternazioni con vari “so’ imusona’”, “festa granda”, “verysorz” e “puito”.

Press Office
Aldina Vincenzi
mail: ufficiostampa@festivaldeiluoghi.it
tel: 345 5099747

Carlo e Giorgio – I migliori danni della nostra vita”

Carlo e Giorgio – I migliori danni della nostra vita”

venerdì 23 giugno, ore 21,00 – Castello Villa Giustinian

L’ultimo appuntamento serale del Fle prima della vivacissima notte bianca che concluderà il Festival dei Luoghi e delle Emozioni edizione 2017, è affidato alla comicità di Carlo e Giorgio.
Di poche presentazioni il duo ha bisogno, data la notorietà ventennale di Carlo D’Alpaos e Giorgio Pustetto.
Fin dall’esordio, nel 1995, il pubblico ha tributato loro un immediato successo. Hanno portato sui palcoscenici non solo veneti personaggi come Sergio e Giancarla Baldan, Maicol e Chiara, il nonno Pino, el capitano e el mariner dell’ACTV, i due ladri tossici, Batman e Robin.
Al Castello di Roncade, venerdì 23 giugno, presenteranno il loro nuovo spettacolo, “I migliori danni della nostra vita”, che li ha visti calcare le scene dei più rinomati teatri della regione. Una comicità per la prima volta quasi tutta in italiano con delle evocazioni di dialetto veneziano e alcune canzoni.
Anche nello sviluppo di questo recital i due comici si dimostrano capaci di portare a teatro un pubblico trasversale che in loro riconosce se stesso, con i vizi e le virtù del mondo in cui vive. In particolare venerdì li si vedrà attorcigliati ai più comuni incontri/scontri con la tecnologia, compresa quella digitale.
“Siccome anche noi – ammettono – siamo alle prese con l’incapacità di scrivere col telefonino, di scaricare app, di capire come funziona un elettrodomestico, ci sembrava naturale parlarne. Questo crea un senso di consolazione collettiva, perché ognuno potrà dire ‘ma allora non sono solo io ad avere un senso di inadeguatezza nei confronti dello sviluppo tecnologico’. Ci chiederemo se tutti questi strumenti, nati teoricamente per agevolarci l’esistenza, ci semplifichino veramente la vita. Poi cercheremo di capire se siamo in grado di stare al passo di un progresso così veloce. Le tecnologia invecchia rapidamente, se compri un telefonino nel giro di cinque ore sarà sorpassato da 12 nuovi modelli. Questo parametro lo applichiamo anche a noi stessi?”.
Certo ai due autori e interpreti non interessa parlare delle innovazioni in sé ma degli effetti che comportano sull’uomo. Venerdì sera in castello si conosceranno tanti personaggi nuovi, ma Carlo e Giorgio assicurano che non potranno mai fare uno spettacolo senza i loro cavalli di battaglia, “sarebbe come se Sinatra avesse fatto dei concerti senza cantare My way”.

Press Office
Aldina Vincenzi
mail: ufficiostampa@festivaldeiluoghi.it
tel: 345 5099747

Fle all’avvio l’edizione 2017

 

FESTIVAL DEI LUOGHI E DELLE EMOZIONI 2017

E’ imminente l’avvio della VI. edizione del FLE, che animerà Roncade dal 16 al 24 giugno

L’edizione 2017 sarà una 9 giorni di Festival che celebrerà il “DIGITAL@” come strumento per la scoperta e la comprensione del futuro. Un futuro che non va indovinato, ma va immaginato, perché “il domani è un insieme di strade che ci vengono incontro; non sentieri già battuti, ma varchi che si aprono, dati disseminati su modelli che si intrecciano col presente ma che sono ancora da tracciare (S. Quintarelli)”
Il FLE è divenuto in questi anni un termometro del gusto delle nuove generazioni di questo pezzo di Veneto, un arricchimento dell’offerta culturale del comune di Roncade, con qualche sconfinamento nei comuni limitrofi; un esempio di rete di istituzioni che collaborano attivamente per obiettivi comuni, un palcoscenico per artisti, un modo per godere delle sere d’estate in luoghi suggestivi o scenografici di Roncade.
Vogliamo coinvolgere i ragazzi con una serie di proposte di laboratori che li rendano “Fabbricanti di avventure digitali” in collaborazione con H-Farm, CoderDojoZeroBranco ed Excalibur. Per i più piccoli una “Notte in biblioteca” tra le app digitali che si animeranno grazie ai lettori volontari. Scrittori, giornalisti ed esperti del settore per confrontarsi sulle buone pratiche della rete. Percorreremo insieme la strada che porta dal libro stampato agli e-book e agli audio-libri incrociando le persone svantaggiate e ci confronteremo con le aziende che propongono nuova tecnologia per i disabili. Il futuro del lavoro, il futuro della tutela dei dati, il futuro della scuola, il futuro del commercio, il futuro del turismo, il futuro della moneta…. Il grande cinema nello splendore del 3D e la musica sperimentale n in uno dei luoghi del cuore: la Chiesa Antica di San Cipriano. Avremo divertimento puro con Nicola Canal (ricordate i suoi video virali?) e con i comici Carlo & Giorgio. A tutti i commercianti e ristoratori che con la loro professionalità promuovono Roncade offriremo la “Notte Bianca” tra vetrine a tema, menù della sperimentazione, proiezioni in video mapping, dj-set e tanta allegria.